Home Page - Societą Democratica Operaia Chiavenna Torna indietro Contattaci Mappa del sito Area Riservata
Home page - Societą Democratica Operaia Chiavenna Notizie Appuntamenti Fotografie Statuto Storia I Presidenti Consiglio Direttivo
"Tracce" di e con Marco Baliani, accompagnamento musicale di Max De Aloe
Data inserimento : 12 gennaio 2018

Giovedì 25 gennaio - ore 21

Teatro della Società Operaia di Chiavenna


    "Tracce"

    di e con Marco Baliani

    accompagnamento musicale di

    Max De Aloe



"Presento questa mia ricerca teatrale con il termine "studio"; non solo per me tracce è un'opera non terminata ma pretenderebbe di mai terminare. Provate ad immaginare una scultura che in sé potrebbe evolversi in molte direzioni e che continua invece a vivere come un abbozzo continuo, una traccia di significati ancora da assumere, di immagini ancora da evocare. D'altronde la traccia è ciò che di labile si lascia dietro, è un segno di scoperta, le tracce raccontano sempre qualcosa.

Quando ho letto Tracce di Bloch, che è all'origine di questa impresa, mi è accaduto qualcosa del genere e allora mi sono detto: sarà possibile anche in teatro creare una condizione di ascolto immaginativo, dove si possa, come dice Bloch, "pensare affabulando", dove le direzioni (anche formali, di linguaggi usati) siano molteplici, aperte, non linearmente definibili?

Lo stupore e l'incantamento, i due temi che mi hanno guidato, sono luoghi che visito di sovente nel mio lavoro d'attore o quando guido altri attori, sono due sostanze profonde dell'atto teatrale. Vorrei presentare queste sostanze attraverso una specie di mappa, di costellazioni narrative diverse, come un ronzio multiforme di racconti, aneddoti, ricordi, poesie, digressioni, riflessioni, domande.

Vorrei alla fine che gli spettatori si alzassero forse sconcertati, dispersi, ma colmi di altre memorie non dette, desiderosi di aggiungere altri racconti alla collana, di completare non il mio lavoro ma il loro percorso. all'interno della mappa."

Marco Baliani


Marco Baliani, attore, autore e regista. Con lo spettacolo Kohlhaas del 1989, attraverso un originale percorso di ricerca, dà vita al teatro di narrazione  che segna la scena teatrale italiana. Figura eclettica e complessa del teatro italiano contemporaneo, ha sperimentato drammaturgie corali creando spettacoli-evento per molti attori, come Come gocce di una fiumana (premio IDI per la regia), o Antigone delle città, spettacolo di impegno civile sulla strage di Bologna del 2 agosto, o ancora dirigendo progetti come I Porti del Mediterraneo con attori provenienti da diversi paesi dell’area mediterranea. Per il cinema è stato diretto da registi quali Francesca Archibugi, Roberto Andò, Saverio Costanzo, Cristina Comencini e Mario Martone. Come scrittore ha pubblicato romanzi, racconti e saggi tra cui Ho cavalcato in groppa ad una sedia (Titivillus edizioni) e per la Rizzoli Corpo di stato, Pinocchio Nero, L’Amore Buono, Nel Regno di Acilia, La metà di Sophia, e L’occasione. Tra i lavori più recenti, la regia e la scrittura del testo per lo spettacolo Decamerone. Vizi virtù passioni e Giocando con Orlando (anche interprete) con Stefano Accorsi.  Come attore e autore, insieme a Maria Maglietta, ha realizzato lo spettacolo Identità.  

Negli ultimi due anni ha firmato come autore librettista e regista le opere liriche contemporanee Il sogno di una cosa e Corpi eretici, su musiche di Mauro Montalbetti. Nel 2015, nella ricorrenza del centenario del primo conflitto mondiale, è protagonista dello spettacolo Trincea, per cui ha vinto il premio Enriquez come migliore interpretazione.

Nel 2016 è regista e autore, con Lella Costa, dello spettacolo Human.


Max De Aloe, tra i più attivi armonicisti jazz in Europa, annovera nel suo curriculum prestigiose collaborazioni in sala di registrazione e/o dal vivo con musicisti del calibro di Kurt Rosenwinkel, Adam Nussbaum, Paul Wertico, Bill Carrothers, John Helliwell dei Supertramp, Eliot Zigmund, Paolo Fresu, Michel Godard, Jesper Bodilsen, NIklas Winter, Mike Melillo, Don Friedman, Garrison Fewell, Dudu Manhenga, Franco Cerri, Renato Sellani, Gianni Coscia, Gianni Basso, Dado Moroni e molti altri.
Ha all’attivo tredici album come leader e una trentina come ospite, ma anche spettacoli in solo, realizzazioni di colonne sonore per spettacoli teatrali e documentari, oltre a collaborazioni con poeti, scrittori e registi. Tra i tanti da annoverare Lella Costa, Marco Baliani, Oliviero Beha, Paolo Nori,GiuseppeConte,ecc.
In ambito pop ha collaborato con Mauro Pagani e Massimo Ranieri.


Ingresso euro 15 - ridotti euro 12

prevendita presso Musica, di via Dolzino a Chiavenna (diritto di prevendita euro 1)


commentititolo_25
Nessun Commento Scrivi Commenti Nessun Allegato
Concerto di fine anno
Data inserimento : 21 dicembre 2017

Venerdì 29 dicembre 2017 ore 21

Teatro della Società Operaia di Chiavenna – Chiavenna (SO)

Concerto dell'Associazione Musicale
“Gaudenzio dell'Oca”


Direttore: Armando Saldarini

Musiche di G. Rossini, W.A. Mozart, L. Bernstein, L. van Beethoven, A. Reed, N. Dello Joio, F. Ticheli


L'Associazione Musicale “Gaudenzio Dell'Oca” e la Società Democratica Operaia di Chiavenna e grazie al sostegno di diversi sponsor locali, sono liete di offrire all'ormai tradizionale concerto di fine anno che si terrà venerdì 29 dicembre 2017 alle ore 21. Diretti dal Maestro Armando Saldarini, i musicisti si proporranno un repertorio variegato e d’effetto, che include danze ed overture composte dal Settecento ai giorni nostri da compositori quali Wolfgang Amadeus Mozart, Leonard Bernstein, Frank Ticheli ed Alfred Reed.

L’Associazione nasce nel 2003 da un gruppo di appassionati di musica che desiderano conoscere, interpretare e divulgare il repertorio per banda e orchestra di fiati. L’obiettivo è quello di creare un rapporto di collaborazione costruttiva con le bande locali, offrendo la possibilità ai loro suonatori di intraprendere un’esperienza nuova di crescita musicale. Nel corso degli anni ha partecipato a diversi concorsi bandistici internazionali, organizzato master di direzione ed organizzato oltre 50 concerti. Durante questi eventi ha collaborato con compositori e musicisti conosciuti in tutto il mondo quali Franco Cesarini, André Waignein, Fabrizio Meloni e Frank Ticheli. L’Associazione riunisce musicisti provenienti da Valchiavenna, Alto Lario, Bassa e Media Valtellina, Lecco e la Brianza. Essa è aperta a tutti coloro che abbiano voglia di suonare e crescere, indipendentemente dalle loro capacità tecniche.

Attualmente l’Associazione è diretta da Armando Saldarini, diplomato in tromba e affermato direttore di bande e orchestre di fiati, vincitore di diversi premi internazionali. Oltre all’Associazione Musicale “Gaudenzio dell’Oca”, dirige diverse bande e orchestre di fiati in Brianza ed è spesso chiamato a far parte della giuria di concorsi nazionali ed internazionali.


Ingresso a offerta libera


commentititolo_25
Nessun Commento Scrivi Commenti Nessun Allegato
Ritorna il teatro di dario Fo
Data inserimento : 26 ottobre 2017

"Non tutti i ladri vengono per nuocere"

4 novembre 2017 ore 21.00

Teatro Società Democratica Operaia di Chiavenna

ingresso euro 10 - ridotti euro 8


Con
Arianna Cimma
Simone Di Franco
Desy Gambetta
Marcello La Versa
Cristina Lella
Alberto Nota
Flaminio Perez


Regia
Flaminio Perez



Sabato 04 novembre alle ore 21 va in scena presso il teatro Società Democratica Operaia di Mutuo Soccorso di Chiavenna, la commedia di Dario Fó "Non tutti i ladri vengono per nuocere" a cura della compagnia torinese "Non fate caso a noi" con la regia di Flaminio Perez.


In una casa borghese si intrufola un ladro per fare il suo “onesto” lavoro quando d’improvviso squilla il telefono… Da quella telefonata scaturiscono una cascata di equivoci e scambi di persona, una divertente girandola in cui sono coinvolti mogli, mariti e amanti e in cui (quasi) tutti hanno qualcosa da nascondere. L’esilarante commedia scritta da Dario Fo viene portata in scena dalla compagnia in una veste energica e giovane, con qualche leggero ritocco per renderla più vicina e godibile al pubblico di oggi e con inserti di teatro danza. Uno spettacolo divertente e… colorato!


commentititolo_25
Nessun Commento Scrivi Commenti Nessun Allegato
Rassegna cinematografica sulla Palestina
Data inserimento : 25 ottobre 2017

Rassegna cinematografica sulla Palestina - In Valtellina -

“Madri” - Chiavenna, Società operaia, 28 ottobre, ore 21.
Regista: Barbara Cupisti
Produzione: Italia, 2007
Documentario - Durata: 90 min. - Audio: inglese, italiano

Girato tra Israele e Palestina, un viaggio tra le testimonianze
di alcune donne israeliane e palestinesi che hanno vissuto il
dramma nella terra dilaniata dalla guerra infinita. La sofferenza
per la perdita di un familiare è universale, non esistono
differenze di razza né di credo. Attraverso il riconoscersi in
questo dolore è possibile iniziare un nuovo cammino che porti
alla comprensione. Madri israeliane e palestinesi che hanno
vissuto questo dramma ci aiuteranno a capire attraverso i
loro racconti questa terribile realtà. Il film raccoglie testimonianze
di vita, momenti quotidiani, filmati di repertorio e
materiale video privato inediti; tutto girato e documentato in
Israele e in Palestina. Le madri che testimoniano hanno idee,
estrazioni culturali e sociali diverse ma tutte condividono un
desiderio: che non ci siano più innocenti a pagare per colpe
non loro. Non un discorso politico o ideologico ma un
messaggio che arrivi dritto al cuore di ognuno di noi.

commentititolo_25
Nessun Commento Scrivi Commenti Nessun Allegato
Note per la Bregaglia
Data inserimento : 01 ottobre 2017

DOMENICA 8 OTTOBRE - ore 20.45

teatro della Società Operaia di Chiavenna

NOTE PER LA BREGAGLIA

con Indaco Rock Band - Wunder Machine - Round Midday Quartet con Bruna Vergottini

ingresso offerta libera - il ricavato sarà devoluto al Comune di Bregaglia


Un "ponte di note" per ribadire la solidarietà agli abitanti della Val Bregaglia, quelli di Bondo in particolare, in questa fase dolorosa della loro storia. Ferito dalla natura chi esercita da sempre come segni distintivi il rispetto della natura stessa e la cura del territorio. Una valle fertile e produttiva per la cultura, riferimento per ispirazione e scambi con quanti alla cultura tengono. Un corridoio di collegamento internazionale dal sapore d'altri tempi. A tutto questo siamo legati, e vogliamo sottolineare la nostra vicinanza con una serata di ottima musica, proposta a quanti si vogliono ritrovare nel segno della solidarietà. La serata vede la condivisione dell'Associazione La Bregaglia, che ha immediatamente raccolto la proposta della Società Operaia. E' ancora viva peraltro l'emozione provata dai componenti della compagnia teatrale della Società Operaia stessa, "Un filo drammatici", per la messa in scena del "Sogno di una notte di mezza estate" di W. Shakespeare, resa possibile dall'invito e dall'organizzazione degli amici bregagliotti, proprio presso il centro polifunzionale di Bondo, anch'esso ora interessato dagli eventi franosi. Auspichiamo quindi che la situazione si possa normalizzare nel più breve lasso di tempo, e che tutti noi si possa proseguire nel lavoro di incontro, di collaborazione e di amicizia, suggellato da iniziative come quella dell'8 ottobre.


commentititolo_25
Nessun Commento Scrivi Commenti Nessun Allegato

 Prossimi appuntamenti

 5 per mille

 
ULTIMO AGGIORNAMENTO
12 gennaio 2018

N° COMMENTI :217

ULTIMI COMMENTI


 
Il Coro
Circolo degli Scacchi
Bocciofila
libri
Societą Operaia di Chiavenna La nostra storia



  Mutuo Soccorso
  Gruppo Valmalenco
  Altromercato
  Agenzia per la pace
  Mutualitą Lombardia
  Amici di Vocin
  Salecina



Numero visitatori :

  | HOME | NOTIZIE | APPUNTAMENTI | FOTOGRAFIE |
| STATUTO | STORIA | I PRESIDENTI | CONSIGLIO DIRETTIVO | MAPPA SITO |
  Copyright (c) 2004
Realizzato da De Stefani