Home Page - Societą Democratica Operaia Chiavenna Torna indietro Contattaci Mappa del sito Area Riservata
Home page - Societą Democratica Operaia Chiavenna Notizie Appuntamenti Fotografie Statuto Storia I Presidenti Consiglio Direttivo
Per non dimenticare
Data inserimento : 12 dicembre 2015
12 dicembre 1969 - 12 dicembre 2015




"Tutta diversa appariva Milano soltanto tre giorni prima, quando verso le cinque un amico mi telefonò dicendomi di correre in piazza Fontana dove doveva esser scoppiato qualcosa, si parlava di otto o nove morti. Il taxi è lentissimo: come sempre in queste nervose giornate che precedono il Natale sono molto intasate le strade. È l’ora delle commissioni e le vetrine di via Montenapoleone son tutte arredate nel colore natalizio che è il rosso vivo, rossi i festoni, gli sfondi, l...e tovaglie, gli impermeabili, le scatole dei dolci, le rose di carta, i pacchetti in mano alle signore. Possibile però che già a quest’ora ci sia un tale ingorgo? Si chiedono i miei compagni di fila mettendo fuori la testa. Che cosa sta succedendo?
E capiranno prestissimo. Perché di colpo cessano le nenie degli zampognari, non si senton più nemmeno i clacson che protestano isolati, e ogni rumore è coperto dai latrati delle autoambulanze che chiedono via libera correndo disperatamente. Dirotta anche la macchina del questore che stava andando in ufficio, perché la sua radio ha emesso l’ordine urgentissimo: tutti in piazza Fontana. Mentre quella delle autoambulanze già chiede affannosamente che si faccian riserve di plasma, che si radunino a decine i donatori di sangue. E chi è a casa con l’influenza stasera non aspetti il dottore: son tutti mobilitati negli ospedali.
C’è già molta gente intorno al grigio palazzo su cui spicca in lettere luminose la gran scritta “Banca Nazionale dell’Agricoltura”; tutto affumicato, cioè grigio e nero il pianoterra. Ma c’è molto rosso anche qui sul grigio e sul nero, che dal marciapiede, lento e vischioso, cola giù il sangue. E ci son chiazze di sangue davanti all’ingresso principale, c’è sangue sui mucchi di schegge di vetro ammucchiati ovunque, sulle tuniche bianche e i guanti di gomma degli infermieri; c’è sangue sulla faccia dei feriti più leggeri che nella farmacia accanto si fan fare le medicazioni d’urgenza. Colano gocce scarlatte anche dalle ultime barelle che le autoambulanze inghiottono per poi correr via a sirene spiegate."
Camilla Cederna, "Una bomba contro il popolo", L'espresso

In memoria della strage di Piazza Fontana, per non dimenticare


commentititolo_25
Nessun Commento Scrivi Commenti Nessun Allegato

 Prossimi appuntamenti

 5 per mille

 
ULTIMO AGGIORNAMENTO
26 ottobre 2017

N° COMMENTI :217

ULTIMI COMMENTI


 
Il Coro
Circolo degli Scacchi
Bocciofila
libri
Bertacchi tale e quale



  Mutuo Soccorso
  Gruppo Valmalenco
  Altromercato
  Agenzia per la pace
  Mutualitą Lombardia
  Amici di Vocin
  Salecina



Numero visitatori :

  | HOME | NOTIZIE | APPUNTAMENTI | FOTOGRAFIE |
| STATUTO | STORIA | I PRESIDENTI | CONSIGLIO DIRETTIVO | MAPPA SITO |
  Copyright (c) 2004
Realizzato da De Stefani