Home Page - Societā Democratica Operaia Chiavenna Torna indietro Contattaci Mappa del sito Area Riservata
Home page - Societā Democratica Operaia Chiavenna Notizie Appuntamenti Fotografie Statuto Storia I Presidenti Consiglio Direttivo
Questo č il fiore del partigiano
Data inserimento : 13 aprile 2016

Questo è il fiore del partigiano”

24 aprile – ore 21

teatro della Società Operaia di Chiavenna.


E' un concerto a chiudere il percorso 2016 “verso il 25 aprile”, una nutrita serie di iniziative proposte dalla Società Operaia di Chiavenna, ANPI provinciale, Circolo ARCI 1000 Papaveri Rossi di Chiavenna, CGIL, CISL, con il patrocinio ed il contributo della Comunità Montana della Valchiavenna e dei Comuni di Chiavenna, Gordona, Prata Camportaccio e Novate Mezzola. Si tratta di una “conferenza-spettacolo”, un originale viaggio musicale tra memoria e storia, che racconterà la lotta partigiana attraverso la canzone d'autore. Saranno proposte canzoni tradizionali della Resistenza come Fischia il vento, Bella ciao, o sociali come Per i morti di Reggio Emilia, ed eseguite canzoni scritte e interpretate da Cantacronache, Sergio Endrigo, Anna Identici, Pierangelo Bertoli, Stormy six, Modena City Ramblers, Consorzio Suonatori Indipendenti, Casa del Vento, Gang, Massimo Bubola, Massimo Priviero, Yo Yo Mundi, Francesco Guccini. Ad eseguirle una ensemble formata da musicisti con curriculum di spessore:

  • Marco Dieci, pianista, chitarrista, cantante, compositore e arrangiatore, è ideatore e direttore della Compagnia Musicale Sassolese e della Compagnia di piazza piccola. Vanta una lunga carriera a fianco del cantautore Pierangelo Bertoli, realizzando le musiche di alcune sue canzoni di successo (Certi momenti, Maddalena).

  • Gigi Cervi, basso e voce - Esordisce negli anni Settanta dedicandosi a diversi generi musicali come il rock, il blues, il jazz, il tango e la canzone d'autore. Impegnato prima come bassista con l'orchestra di Romano Ottavo e poi con Pierangelo Bertoli.

  • Frank Coppola, batteria, percussioni - Musicista e insegnante, da anni svolge una costante attività concertistica suonando i più svariati generi musicali in qualunque progetto che ritenga interessante.

  • Chris Dennis, violino - Musicista di origini irlandesi, nel 1968 si trasferisce in Italia, dove fa parte dei Dave Anthony's Moods. Nel settembre 1974 diventa tastierista, chitarrista e violinista dei Nomadi, lasciando la formazione nel 1990. Conclusa questa esperienza si dedica all'insegnamento della lingua inglese ed è uno dei fondatori dei Modena City Ramblers.

  • Luciano Gaetani, bouzouki - Nel 1975 fonda a Roma i Róisín Dubh, il primo gruppo di musica irlandese nato in Italia. Trasferitosi a Modena, nel 1985 fonda l'Abbazia dei folli e, nel 1991, i Modena City Ramblers.

A cucire il tutto la voce narrante di Claudio Silingardi, direttore dell’Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea di Modena, e direttore generale dell’Istituto nazionale per la storia del movimento di liberazione in Italia. Ha pubblicato volumi sulla storia del movimento operaio, delle culture politiche, del fascismo, dell’antifascismo e della Resistenza. Si occupa anche di musei e di luoghi di memoria. Questa conferenza-spettacolo nasce dal suo lavoro di ricerca storica sulla popular music nell’Italia del dopoguerra.



commentititolo_25
Nessun Commento Scrivi Commenti Nessun Allegato

 Prossimi appuntamenti

 5 per mille

 
ULTIMO AGGIORNAMENTO
26 ottobre 2017

N° COMMENTI :217

ULTIMI COMMENTI


 
Il Coro
Circolo degli Scacchi
Bocciofila
libri




  Mutuo Soccorso
  Gruppo Valmalenco
  Altromercato
  Agenzia per la pace
  Mutualitā Lombardia
  Amici di Vocin
  Salecina



Numero visitatori :

  | HOME | NOTIZIE | APPUNTAMENTI | FOTOGRAFIE |
| STATUTO | STORIA | I PRESIDENTI | CONSIGLIO DIRETTIVO | MAPPA SITO |
  Copyright (c) 2004
Realizzato da De Stefani